Vai al contenuto

Posts contrassegnato dai tag ‘Osho’

Come scuotere via lo stress imparando dalle gazzelle.

“Sullo sfondo del mio computer c’è una foto con delle gazzelle, sono diventate il mio modello di comportamento”, scrive Arianna Huffington, fondatrice di questo giornale, editrice e scrittrice di origine greca, nel suo ultimo libro Cambiare Passo. “Corrono e fuggono di fronte a una minaccia (come un leopardo o un leone che si avvicina), ma appena il pericolo è scampato si fermano e ritornano a brucare l’erba pacificamente senza preoccuparsi di niente al mondo. Gli esseri umani non riescono a distinguere tra pericoli reali e immaginari. Come spiega Mark Williams, il segnale d’allarme si attiva nel cervello non solo per un timore presente, ma anche a causa di minacce passate e preoccupazioni future. Quindi quando gli esseri umani pensano a pericoli e perdite, anche nella situazione presente, il sistema di fuga nel corpo non si disattiva una volta passato il rischio. Al contrario delle gazzelle, noi non smettiamo di correre”.

E se provassimo la tecnica della gazzella per un giorno?

Leggi il resto dell’articolo su L’Huffington Post

IKN

 

Massaggio lomi lomi, addio al superfluo e un cinema a sorpresa. Tre consigli di benessere metropolitano

Per assaporare il presente al cento per cento è necessario abbandonare speranze e aspettative per il futuro, così come le malinconie per il passato. È questa la dura ricetta di Osho Rajneesh, il mistico e maestro indiano conosciuto in tutto il mondo. “Now, no hope”, scriveva in contrasto persino con i più recenti slogan elettorali. “Adesso nessuna speranza, adesso nessun futuro, adesso nessun desiderio. Ma sono pronto a vedere le cose come sono. Non m’interessa sapere come potrebbero essere, come dovrebbero essere, come vorrei che fossero. Sono interessato solo in quello che c’è. Perché solo ciò che è vero può liberarci, solo la realtà può trasformarsi in liberazione”.

Leggi i tre consigli su L’Huffington Post

ITSNOTORNEVER