Vai al contenuto

Posts contrassegnato dai tag ‘La vita com’è’

Yoga al Maxxi, il Museo d’Arte Contemporanea di Roma si apre a yogi e yogini. Scrub di sabbia e altre pillole di Now!

Praticare yoga al museo d’arte è l’ultimo trend in materia di discipline orientali. Dopo il Museum of Modern Art di New York, il Museo Nazionale della Catalogna a Barcellona, il Montreal Museum of Fine Arts di Montreal e il Royal Ontario a Toronto, Roma non è da meno. Tappetino, incenso ed eco di campane tibetane trovano ospitalità negli spazi del MAXXI, uno dei luoghi più rinomati della Capitale in tema di arte contemporanea e architettura. Tutti i sabati del mese di giugno quattro grandi maestri condivideranno il loro sapere su yoga, meditazione, movimento fluido ed esercizi tibetani.

E chissà se liberare la mente dai troppi pensieri e sciogliere le tensioni nel corpo non aiuti ad apprezzare l’arte contemporanea in maniera più aperta e profonda.

Leggi il resto dei consigli su NOW Huffington Post

Annunci

Meditazione, un toccasana per riequilibrare l’ormone legato ad ansia e stress

Meditare regolarmente contribuisce a riequilibrare il cortisolo, l’ormone legato ad ansia e stress. Il risultato dello studio tutto italiano, condotto dall’Università di Urbino, assieme all’Università Politecnica delle Marche e alla Società italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia (Sipnei), è stato pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Explore, The Journal of Science and Healing.

“La ricerca ha preso in esame 125 adulti in buona salute, in prevalenza medici, psicologi e altri operatori sanitari che, negli ultimi cinque anni, hanno frequentato i corsi Pneimed“, scrive su Repubblica Salute Francesco Bottaccioli presidente Sipnei. “Tutte le persone sono state studiate all’inizio e alla fine del corso (che dura 30 ore in quattro giorni consecutivi) con Symptom Rating Test (SRT), un test psicologico validato, mentre a un sottogruppo è stata applicata anche l’analisi del cortisolo salivare (…). Chi aveva partecipato al corso aveva ridotto di tre volte il punteggio complessivo della sintomatologia psicologica (passando da 18 a 6) e aveva una minore produzione complessiva di cortisolo sia basale che sotto stimolo: insomma aveva imparato a essere più tranquillo e fiducioso di sé e a gestire meglio la reazione allo stress”.

Buona meditazione.

Leggi su Now, Huffington Post i consigli pratici su meditazione e yoga

original

Come scuotere via lo stress imparando dalle gazzelle.

“Sullo sfondo del mio computer c’è una foto con delle gazzelle, sono diventate il mio modello di comportamento”, scrive Arianna Huffington, fondatrice di questo giornale, editrice e scrittrice di origine greca, nel suo ultimo libro Cambiare Passo. “Corrono e fuggono di fronte a una minaccia (come un leopardo o un leone che si avvicina), ma appena il pericolo è scampato si fermano e ritornano a brucare l’erba pacificamente senza preoccuparsi di niente al mondo. Gli esseri umani non riescono a distinguere tra pericoli reali e immaginari. Come spiega Mark Williams, il segnale d’allarme si attiva nel cervello non solo per un timore presente, ma anche a causa di minacce passate e preoccupazioni future. Quindi quando gli esseri umani pensano a pericoli e perdite, anche nella situazione presente, il sistema di fuga nel corpo non si disattiva una volta passato il rischio. Al contrario delle gazzelle, noi non smettiamo di correre”.

E se provassimo la tecnica della gazzella per un giorno?

Leggi il resto dell’articolo su L’Huffington Post

IKN

 

Costruisci un aquilone e disinnesca il pilota automatico! Piccoli consigli di mindfulness contro il logorio della vita moderna

“Improvvisare è la cosa più normale del mondo”, spiega Stephen Nachmanovitch, violinista spontaneo, musicista e autore. “Improvvisiamo ogni volta che pronunciamo una frase, ma ci viene detto venerando i maestri che il processo creativo è qualcosa di misterioso e divino, accessibile solo a poche persone – mentre invece improvvisiamo per tutto il tempo, creando in continuazione”.

Nachtmanovitch è stato un pioniere negli anni Settanti d’improvvisazione al violino, viola e violino elettrico. Autore del libro Il gioco libero della vita, tiene conferenze in tutto il mondo diffondendo il valore della creatività e gli insegnamenti del suo celebre maestro Gregory Bateson.

Lasciamoci ispirare dal presente, cosa stiamo creando nella nostra vita oggi?

Leggi i consigli di Now su L’Huffington Post

Little girl brushing her teeth

Now, consigli pratici per far volare la nostra mente. Si inizia dall’olfatto…

“Questo pianeta ha –– o piuttosto aveva –– un problema, che era questo: la maggior parte della gente che ci vive era scontenta per la maggior parte del tempo. Furono suggerite molte soluzioni per questo problema, ma gran parte di esse erano basate sui movimenti di piccoli pezzi verdi di carta, il che è bizzarro, dato che, tutto considerato, non erano i piccoli pezzi verdi di carta ad essere scontenti”. Sono queste le parole usate dallo scrittore fantascientifico Douglas Adams per descrivere la ricerca di felicità nel desiderio di un cambiamento esterno legato al denaro. L’autore della mitica Guida galattica per autostoppisti ci ricorda come a volte correre come criceti in una ruota non aiuta ad avere la lucidità necessaria per risolvere i nostri problemi. E soprattutto che il vero cambiamento parte da noi e dalla visione che abbiamo delle nostre giornate.

Ecco i consigli di Now per una piccola pausa rigenerante e ritrovare chiarezza fisica e mentale. Mandateci i vostri a now@huffingtonpost.it

Panther Chameleon

Riflessologia plantare, sciogliere le emozioni a partire dai piedi

“Il passato è solo una storia che ci raccontiamo”, spiega la suadente voce di Scarlett Johansson, nel film di Spike Jonze Lei (Her, da apprezzare in lingua originale se possibile). L’attrice interpreta un futuristico sistema operativo che s’innamora di un uomo in carne e ossa. A un certo punto lui l’accusa di non poter capire le sue emozioni, non avendo un campionario di esperienze trascorse. Scarlett/sistema operativo si ribella all’insinuazione vantando una maggiore capacità di apprezzare quello che “realmente” succede, rispetto agli esseri umani ossessionati dai propri pensieri sul passato.

Quale vissuto occupa in maniera ingombrante il nostro tempo presente come una romanzata cronistoria che la mente non smette di raccontarci?

Leggi i consigli di Now su L’Huffington Post

Red Carpet del film "Her" - Roma Film Festival

Yoga in aeroporto a Venezia. Dopo San Francisco e Chicago, anche in Italia.

In diversi aeroporti americani è già pratica comune, ma in Italia nessuno, prima d’ora, ci aveva mai provato. La pioniera nostrana si chiama Benedetta Spada ed è un’insegnante di Hatha Yoga, Ashtanga, Yoga Dinamico e Danza Yoga. Dopo aver viaggiato a lungo, si è convinta del fatto che fare yoga durante un viaggio sia il modo migliore per prepararsi all’esperienza, sia fisica che emotiva, di una trasferta. Così ha scritto un libro – Yoga in Viaggio – e ha coltivato un sogno: quello di insegnare yoga in uno dei tanti aeroporti italiani. Negli Stati Uniti diversi scali, da San Francisco a Chicago, hanno già allestito delle “yoga room” per i passeggeri in attesa. In Italia l’esperimento parte domani – venerdì 4 aprile – all’aeroporto di Venezia, il primo ad aver deciso di aprire le porte a questa pratica antichissima. Dalle 8.30 del mattino alle 14, i passeggeri in partenza dallo scalo veneziano sono guidati da Benedetta in esercizi appositamente sviluppati per situazioni di viaggio. Le sessioni durano 15 minuti l’una e comprendono tecniche per ridurre lo stress da viaggio e migliorare gli stati di consapevolezza.

Leggi i consigli di Now su L’Huffington Post

Buddha