Vai al contenuto

Archivio per

Arjan Bouw & Willemijn De Dreu: join the dance in North America!

Willemijn de Dreu and Arjan Bouw are both passionate dancers, experienced 5Rhythms teachers and well known in Europe for their authentic and grounded style of teaching (Waves and Heartbeat levels). They live in the Netherlands (Dansendhart.nl), traveling and teaching through Canada and United States this summer. Come and dance with all that you are.

Please find more details about their 2014 North American Tour

Continua a leggere

Annunci

Yoga al Maxxi, il Museo d’Arte Contemporanea di Roma si apre a yogi e yogini. Scrub di sabbia e altre pillole di Now!

Praticare yoga al museo d’arte è l’ultimo trend in materia di discipline orientali. Dopo il Museum of Modern Art di New York, il Museo Nazionale della Catalogna a Barcellona, il Montreal Museum of Fine Arts di Montreal e il Royal Ontario a Toronto, Roma non è da meno. Tappetino, incenso ed eco di campane tibetane trovano ospitalità negli spazi del MAXXI, uno dei luoghi più rinomati della Capitale in tema di arte contemporanea e architettura. Tutti i sabati del mese di giugno quattro grandi maestri condivideranno il loro sapere su yoga, meditazione, movimento fluido ed esercizi tibetani.

E chissà se liberare la mente dai troppi pensieri e sciogliere le tensioni nel corpo non aiuti ad apprezzare l’arte contemporanea in maniera più aperta e profonda.

Leggi il resto dei consigli su NOW Huffington Post

Sette porzioni di frutta e verdura al dì. Uno studio inglese svela la formula dell’alimentazione perfetta

Cinque porzioni al giorno di frutta e verdura non sono abbastanza, afferma un recente studio pubblicato in Inghilterra sul Journal of Epidemiology and Community Health. La correlazione inversa tra rischio di malattie mortali e vegetali ingeriti ogni giorno corrisponde alla quantità ideale di sette porzioni, scrivono gli scienziati dell’University College di Londra.

Secondo la ricerca, un alto consumo di frutta e verdura risulta in un rischio inferiore del 42% di morte in senso generico, del 25% in meno a causa di cancro e del 31% per infarto o malattie cardiache, escludendo i decessi avvenuti durante il primo anno di monitoraggio. L’indagine, condotta in Inghilterra dal 2001 al 2008, ha coinvolto oltre 65mila persone al di sopra dei 35 anni.

Sette porzioni al giorno non è una dose eccessiva, se si considera che un’insalatona corrisponde a tre porzioni e sei asparagi costituiscono un’altra unità. Basta organizzarsi e suddividere l’ammontare tra colazione, pranzo e cena. Naturalmente le patatine fritte non contano.

Leggi i tre consigli di NOW su L’Huffington Post

Celery and green apple thinly chopped salad