Vai al contenuto

Sms 45500 Solidarietà per il terremoto

Compassione è una parola abusata, malcompresa e spesso dimenticata. Con un SMS al 45500 al costo di 2 euro possiamo mostrare la nostra vicinanza e solidarietà alle persone colpite dal sisma in nord Italia.

Compassione non significa provare pietà. Compassione è la capacita di “sentire con” una persona, “patire con”, come ci ricorda la composizione stessa della parola.

Una persona compassionevole non si pone su piano diverso, sentendosi superiore, fortunato, o semplicemente altrove rispetto a una situazione spiacevole. Chi prova compassione riesce a stabilire un contatto profondo con le persone, e in generale il mondo e l’ambiente che lo circonda, diventando capace di attraversare tutta la gamma di sfumature emotive: dalla disperazione fino alla gioia intensa, comprendendo dentro di sé la paura, la rabbia o la felicità che la persona vicina o lontana prova in quel momento.

È come uscire dal guscio del nostro mondo personale per comprenderne uno più esteso, più volubile, a volte perfettamente sconosciuto. Avere compassione significa in definitiva avere il coraggio di attraversare e lasciar fluire non solo le proprie emozioni, ma anche quelle provate dalle persone attorno a noi. Gradevoli o sgradevoli che siano.

Numeri telefonici, l’opuscolo della Protezione Civile, riferimenti per dare e avere informazioni, liberare il wifi, fare couchsurfing e aiutare le persone colpite dal sisma in Emilia (da Lifegate.it).

I numeri utili
La Protezione Civile dell’Emila Romagna comunica che il numero verde è 800333911 oppure             059/200200      .
Il numero della Protezione Civile Provincia di Bologna è  051/6598482      .
In alternativa sono stati attivati altri numeri per l’emergenza:
Ferrara: 0532771546
Modena: 059200200
Mirandola: 0535611039
San Felice: 800210644
Cento: 3332602730
Cavezzo: 0535 49806 – 3293179600

La Protezione Civile dell’Emilia-Romagna ha inoltre diffuso questo opuscolo per l’emergenza.

Comunicazioni di servizio e alberghi che offrono ospitalità
Su Twitter è stato creato l’hashtag #terremotoserv in cui raccogliere tutte le comunicazioni di servizio (ad esempio, se si è nelle zone colpite come si fa a rendere il proprio router wifi libero rimuovendo la password). Ogni persona o ente può comunicare la propria disponibilità a dare una mano o a offrire un servizio, come posti letto (hanno aderito Federalberghi e AssoHotel Emilia Romagna) e informazioni di pubblica utilità. Online si è attivato un servizio di couchsurfing: la community online di persone che offrono una stanza da letto nella propria casa ha creato un thread dedicato per cercare e trovare da dormire in Emilia, in queste ore.

Un aiuto subito. Terremoto in Emilia
Il Corriere della Sera e Tg La7 rilanciano la raccolta fondi per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto.
La raccolta fondi era già attiva per le popolazioni colpite dal terremoto, ma diviene ancora più urgente a seguito delle scosse di oggi. I versamenti si possono effettuare al conto corrente IT73L0306905061 100000000671 con causale “Un aiuto subito. Terremoto in Emilia” presso Banca Intesa Sanpaolo, viale Lina Cavalieri, 236 – 00139 Roma. E’ possibile partecipare anche inviando un sms al numero 45500 o chiamare da telefonia fissa, donando 2 euro alla Protezione Civile per l’emergenza terremoto.

Annunci
  1. giusto!!!!

    2 giugno 2012

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: